Appartamento in Baita a Sauze d’Oulx

 

Status: realizzato
Tipologia: edificio residenziale
Data: 1998
Cliente: privato

 

L’appartamento in baita ha una sua complessità distributiva che lo rende particolarmente articolato. Inoltre la struttura lignea delle travi e delle capriate in copertura ne esaltano le caratteristiche estetiche. La distribuzione articolata su più livelli nulla toglie alla funzionalità dell’alloggio. Le diverse funzioni abitative sono organizzate e suddivise per piano.

Piano Seminterrato – sono ubicati la lavanderia, la palestra, il locale sauna con bagno.

Piano Terreno – si trovano la camera matrimoniale, lo spogliatoio ed il bagno. Abbiamo creato infatti una zona totalmente indipendente, che consente privacy ed autonomia rispetto al resto dell’alloggio, sia per i proprietari che per gli eventuali ospiti.

Piano Primo – si trovano il soggiorno, il pranzo e la cucina, che rappresentano il fulcro principale dell’appartamento.
La zona soggiorno è affacciata su un terrazzo di ampie dimensioni, esposto a pieno sud. Dal terrazzo si può apprezzare la vista sul monte Chaberton, oltre ad avere la possibilità di mangiare all’aperto anche in pieno inverno. Il soggiorno è particolarmente suggestivo grazie al volume articolato su due livelli,  alle ampie vetrate ed alla complessa orditura del tetto. Inoltre il camino, realizzato in pietra e tronchi vecchi, rende l’alloggio confortevole ed accogliente. A questo livello infine abbiamo ricavato la seconda zona notte, indipendente dal resto dell’alloggio e con accesso diretto dall’esterno.

Piano Soppalco – si trovano la zona studio con annesso servizio, oltre all’area lettura affacciata sul soggiorno.

Appartamento in baita: le caratteristiche del progetto

Per la realizzazione dell’appartamento​ abbiamo utilizzato unicamente materiali di provenienza locale, quali il legno di larice, la pietra di Luserna ed il ferro battuto.
La struttura del tetto, i pavimenti, le scale e gli arredi sono stati realizzati, su disegno, da artigiani locali. Inoltre, per rendere l’effetto d’insieme caldo ed accogliente, abbiamo utilizzato sia il legno di larice nuovo che il legno di larice antico in patina.
La pietra di Luserna si trova sia su pareti interne del soggiorno e della camera matrimoniale, che su pareti esterne dell’edificio.
Per alleggerire la struttura già così complessa ed articolata, abbiamo fatto realizzare alcuni elementi di arredo in ferro battuto. Il ferro battuto è stato lavorato direttamente da artigiani locali, che hanno ripreso ed interpretato i disegni della tradizione.

I dettagli del progetto

L’appartamento in baita è caratterizzato da dettagli di arredo realizzati in ferro battuto.

Scala del soppalco – i sostegni delle pedate ed i fianchi laterali sono stati realizzati in ferro battuto riducendo in tal modo l’ingombro e conferendo all’insieme leggerezza e modernità.

Scala principale dell’appartamento – i sostegni delle pedate sono attaccati direttamente al piantone centrale. Inoltre hanno la forma di un petalo e, percorrendo la scala in salita, sembra di cogliere un fiore appena sbocciato.

Ringhiere di scale e soppalco – le bacchette verticali conferiscono un effetto di estrema leggerezza, rispetto all’utilizzo del legno. Inoltre ne accentuano la verticalità dello spazio.

I mobili e gli oggetti decorativi utilizzati all’interno dell’alloggio sono di provenienza locale, restaurati e talvolta reinterpretati nella loro funzione, per un uso più attuale. Il tavolino di fronte ai divani, che originariamente veniva utilizzato per la stagionatura dei formaggi detto cola tome, ora svolge la funzione di appoggio per riviste. I contenitori, sparsi per l’intero appartamento, originariamente servivano come unità di misura per il grano, chiamato imina – emina, ora invece servono a tenere in ordine l’oggettistica. Infine i basti degli asini della camera padronale, originariamente utilizzati per trasportare le provviste, ora  svolgono alla perfezione la funzione di comodini.

I tessuti ed i tendaggi utilizzati nell’intero appartamento conferiscono colore e modernità all’insieme. L’alloggio pertanto abbina elementi della tradizione ad audaci accostamenti di colore, che ne esaltano le peculiarità.

Progettazione e direzione lavoriAlessandro Baccon – Elena Rava

FotografoPeter McCausland